Grandi o piccole che siano, le piscine da giardino hanno sempre il loro fascino.

Possono essere interrate quindi a filo terra e possono così trasformare un giardino con quel qualcosa in più che lo fa diventare un luogo di relax e un’oasi di benessere. Infatti le piscine da giardino offrono spesso anche funzioni ulteriori come un bell’idromassaggio da esterno e queste vasche idromassaggio sono in pratica delle comode minipiscine da utilizzare tutto l’anno dato che vengono riempite di acqua calda, con le bollicine e che viene mantenuta alla temperatura desiderata in modo automatico tramite i meccanismi interni alla piscina. Sono perfette anche se lo spazio esterno non è ampio, e sono igienicamente migliori di tutte perché contengono acqua filtrata automaticamente dalla piscina.Le piscine interrate sono sia prefabbricate, che costruite su misura per la zona dove verranno ubicate in giardino. I materiali da costruzione sono vari: cemento, acciaio, isoblok. Le piscine interrate in muratura però sono realizzate in tempi più lunghi di quelle prefabbricate e tutto dipende anche dalla loro grandezza. Comunque che siano fuori terra, interrate, prefabbricate, bio, gonfiabili, con idromassaggio, e quelle per bambini, tutte le piscine da giardino sono di tantissimi modelli e dimensioni che variano in base a cià che si desidera, ed è possibile progettare anche belle soluzioni su misura e piscine che sembrano laghetti naturali.

Infatti negli ultimi anni, anche nel nostro paese si sta diffondendo la moda delle biopiscine, ossia bacini d’acqua dolce che al loro interno non hanno prodotti chimici come cloro e anti-alghe, di diverse forme e volumi e dove si può fare anceh il bagno ma come in un ecosistema naturale integrato perfettamente nel giardino.I prezzi variano ovviamente in base alle dimensioni e alla tipologia di piscina da realizzare.Le piscine fuori terra inoltre possono essere in acciaio, in PVC o in legno, e sono la scelta migliore e più veloce da realizzare per chi vuole in giardino una piscina comoda che non richieda grandi lavori di manodopera. Le piscine in plastica oggi sono tra le più economiche e vendute nei negozi di arredo giardino perchè non richiedono una eccessiva assistenza nemmeno per il montaggio che può avvenire anche col fai da te anche se dal punto di vista estetico non fanno la stessa bella figura di una piscina interrata, ma oggi il mercato comunque offre vari modelli anche gradevoli che possono soddisfare tutti i gusti.

Il mondo delle minipiscine sembra non avere mai fine con tutte le bellissime piscine da esterno e vasche per esterni in commercio. Se andate sul sito www.mondominipiscine.com troverete ad esempio vari modelli di piscine e minipiscine interrate o fuori terra, con idromassaggio integrato e vari optional per un relax al massimo nel giardino di casa.

Ad esempio la minipiscina modello Tulipano permette di arredare il giardino con un elemento di ottima qualità , una minipiscina dalle linee moderne che rende più elegante l’ambiente esterno e vi donerà momenti d’intenso relax tra le sue bollicine da soli oppure in compagnia di altre due persone infatti ha capienza per tre persone. La minipiscina è rivestita all’ esterno con pannelli in legno resinato che sono inalterabili nel tempo e molto resistenti e viene anche equipaggiata con un basamento in materiale ABS.
La minipiscina Tulipano offre quindi 35 getti idromassaggio di cui 3 orientabili ed i rimanenti fissi,e la funzione integrata Airblowe, ovvero che crea simpatiche bollicine d’aria;
Ha una comoda centralina computerizzata per regolare i comandi dotata del sistema di controllo americano “Balboa System”;
Skimmer per la filtrazione e pulizia dell’acqua automatico, un riscaldatore dell’acqua per il mantenimento alla giusta temperatura; laentralina elettrica ha sistema salvavita;la valvola di controllo del troppo pieno;
Offre integrata una funzione di cromoterapia ed aromaterapia; le sue sedute sono ergonomiche e hanno cuscini poggiatesta inoltre offre un piano di apppggio per piatti e bicchieri se si vuole consumare un drink in piscina.
La scocca interna è in vetroresina robusta, rifinita in metacrilato con profili in alluminio e sottoscocca in poliuretano espanso.

Questa minipiscina Tulipano, come il resto delle bellissime minipiscine proposte da www.mondominipiscine.com, è omologata CE e garantita 2 anni.

Se desiderate vedere e studiare altri modelli di minipiscine sul sito di www.mondominipiscine.com troverete tantissima scelta di piscine e minipiscine per ogni ambiente e per tutte le tasche.

Da sempre tutti noi abbiamo sognato di avere una bella minipiscina in giardino e alcuni già ce l’hanno.
Le piscine oggi non sono più appannaggio di pochi come erano un tempo, oggi i prezzi sono molto accessibili e si vendono in tantissimi negozi anche online.
Le minipiscine sono elementi di relax da avere in giardino e sono spesso anceh fornite di idromassaggio incorporato con lo spazio per due  o più persone.
Ci sono due tipi di minipiscine, interrate e fuori terra.
Le piscine fuori terra sono le più facili da montare e economiche , quelle interrate invece sono più complessse da montare perché richiedono permessi da portare in comune e inoltre deve esserci un soppralluogo tecnico sul luogo per verificare se il terreno o il terrazzo se si fa in terrazzo possono strutturalmente sostenere il peso della piscina.
Entrambe offrono ugualmente tanto comfort, sedute ergonomiche e confortevoli, il massimo del relax con tanti getti idromassaggio mirati nei punti giusti per donare benessere e relax.
Per chi volesse acquistare una piscina da giardino basta andare anche sul web e cercare i vari siti di vendita online di minipiscine idromassaggio sia da interni che da esterni.
Oggi è possibile infatti realizzare una piccola spa in giardino dove rilassarsi da solli o con gli amici e trovare il giusto equilibrio tra benessere e casa propria. Con una piscina così non serve andare in vacanza o in centri benessere costosi, basta immergersi nelle acque tiepide piene di bollicine della vostra piscina e il gioco è fatto.

Se consultate i vari siti online di vendita di piscine e minipiscine da giardino ne troverete di vari modelli per varie fasce di prezzo così da scegliere quella che corrisponde meglio alle vostre esigenze e poi potervi godere il relax in giardino ogni qual volta lo vorrete.

Il nuoto è, da sempre, definito come “completo”: oltre ad avere tanti aspetti positivi per la salute, rappresenta anche un grande divertimento per i nostri bambini. Bisogna stare attenti ad alcuni particolari importanti, per far si che la piscina per i nostri figli sia associata esclusivamente ad aspetti positivi. Scegliere la struttura adatta è il passo basilare: la serietà del personale e l’igiene della piscina, sono un buon biglietto da visita. Più è pulita la piscina e minori sono le possibilità di raccogliere funghi e infezioni cutanee. Risulta fondamentale insegnare ai bambini, fin dal principio, le regole ed il giusto comportamento da adottare dentro questo tipo di strutture: insegniamo, dunque, ad utilizzare sempre le ciabatte, evitando di camminare a piedi nudi prima di entrare in acqua. Se una persona ha i funghi, può contagiare anche tutte le altre che sono in vasca. Inculcare ai bambini che è assolutamente vietato fare pipì in acqua. Una ricerca ha stabilito che su 1000 adulti, un quinto ha ammesso di aver urinato in piscina almeno una volta, e questa cosa inconcepibile è un pessimo esempio per i nostri bambini. E’ importante non dimenticare mai di fare la doccia prima e dopo l’entrata in vasca, così si eliminano i germi dell’epidermide. Fare maggiore attenzione all’igiene nei parchi acquatici, posti maggiormente frequentati rispetto ad una piscina e dove, naturalmente, è più facile prendere un’infezione.

Vi sono dei pericoli “nascosti”: prima di entrare in acqua, guardarsi in giro: per me è sempre rivelatore uno sguardo agli spogliatoi e alle docce. Se questi sono puliti, è ragionevole pensare che anche le vasche abbiano una buona manutenzione. Qualcuno, giustamente, afferma quanto sia utile conoscere, fin dall’ingresso, gli addetti delle pulizie, per cercare di capire come svolgono il loro lavoro. La “miglior” piscina, presenta sempre un personale che utilizza, soprattutto in prossimità delle docce, zone prevalentemente a rischio, il moccio e il disinfettante.
In secondo luogo, controllare sempre l’attrezzatura: vi sono degli elementi che non si possono dimenticare quando si va a nuotare in piscina, soprattutto se si tratta di bambini. Non si fa riferimento “semplicemente” a costume e cuffia, ma alle ciabattine. Ripetere come un mantra ai bambini che devono sempre tenerle ai piedi, specie quando camminano a bordo vasca prima di entrare.
È l’unico modo per prevenire funghi e malattie della pelle, non pericolosi ma assai noiosi da curare.
Ispezioni: se si fa seguire un corso di nuoto ai bambini, sceglierne sempre uno che ispeziona i piccoli prima di calarli in vasca. Recenti ricerche hanno dimostrato che basta una sola persona con funghi ai piedi per contagiare tutti.
Si è visto, dunque, come il pericolo sia sempre dietro l’angolo e come basti una semplice disattenzione o dimenticanza, ad esempio delle ciabatte, per contrarre una fastidiosa e sgradevole infezione.

Per chi soffre di particolari patologie, da quella respiratoria, ad un dolore o un affaticamento dovuto all’attività fisica, una minipiscina dotata di idromassaggio rappresenta una delle soluzioni più valide per il superamento di questo tipo di “problematiche”. Iniziamo con la ritenzione idrica, problema che affligge molti utenti: l’idromassaggio produce bolle d’aria e getti d’acqua che comprimono e decomprimono i tessuti stimolando la circolazione sanguigna e linfatica. Le gambe sono immediatamente più leggere e meno gonfie mentre la cellulite si riduce notevolmente grazie al massaggio esercitato dall’acqua che favorisce il drenaggio dei liquidi.

Disturbi del sonno,mal di testa, possono essere combattuti e superati attraverso la terapia dell’idromassaggio: l’effetto del massaggio e del calore dell’acqua stimolano l’organismo al rilascio di endorfine che vanno a ridurre in maniera naturale lo stress. Oltre a questo l’idroterapia dilata i vasi sanguigni e previene il mal di testa. Inoltre,prima di coricarsi per ottenere un buon sonno, la Fondazione Nazionale Del Sonno suggerisce l’immersione in acqua calda per facilitare la fase di passaggio al sonno profondo. Oltre all’idromassaggio, per mezzo dell’idroterapia, si possono superare i reumatismi, l’artrite. E’ uno dei metodi più usato per il trattamento delle artriti. Il calore allieva i dolori e la spinta per il galleggiamento dell’acqua da sollievo rendendolo un trattamento dei migliori per i dolori dell’artrite. L’uso della vasca idromassaggio è parte integrante della terapia a parere della Associazione Nazionale Malati Reumatici. Per quanto concernono il diabete e l’obesità, il sottoporsi a sedute della durata di 20 minuti 2 – 3 volte a settimana costanti nel tempo portano a una sensibile diminuzione del vostro peso e ad uno snellimento dell’intera silhouette. Recenti studi dimostrano come l’idromassaggio usato come terapia possa combattere il diabete di tipo 2. I soggetti affetti da questa tipologia di diabete non possono fare attività fisica e la stimolazione prodotta dall’idromassaggio alla circolazione arteriosa diminuisce la concentrazione degli zuccheri nel sangue. In ultimo elenchiamo i cinque consigli per un corretto uso dell’idromassaggio: prima di immergersi in una minipiscina idromassaggio, è consigliabili fare uno scrub per esfoliare la pelle ed eliminare le cellule morte e prepararla al massaggio dell’acqua restituendole elasticità e rendendola setosa. Concludere sempre l’idromassaggio ripassando sulla pelle un getto d’acqua fredda per tonificarla; Non superare i 30 minuti di rilassamento tra i getti dell’idromassaggio, e non farlo per più di due volte a settimana; A fine trattamento ricordarsi sempre di idratare la pelle con una crema nutriente e rassodante. Un ottimo suggerimento è quello di distendersi alla fine per 10 minuti avvolti in un accappatoio così da permettere alla pressione, che è stata alterata dal calore e dal massaggio, di tornare alla normalità.

Chi decide di comprare una casa con un ampio giardino, spesso, ha in mente di costruire una piscina. La voglia di avere un luogo privato in cui potersi rinfrescare quando fa caldo e in cui poter trascorrere il proprio tempo con gli amici è tipica delle persone socievoli e che hanno voglia di godersi la vita. Eppure, chi sta pensando di aggiungere una piscina nel proprio giardino sa bene che non si tratta di una decisione da prendere in maniera frettolosa: occorre cercare le piscine idromassaggio e le minipiscine più adatte agli spazi a disposizione, procurarsi più di un preventivo, per capire quale rispetta il proprio budget e, solo infine, pensare di chiamare l’impresa che si occuperà di installare la piscina in casa propria.

Per prima cosa, è bene dire che questo settore si sta evolvendo. A seguito delle differenti richieste da parte della clientela, le aziende produttrici hanno ben pensato di creare delle minipiscine adatte anche agli adulti, strutturate per essere collocate in ambienti non molto grandi. Per sfruttare un fazzoletto di terra altrimenti inutilizzato, ma anche per valorizzare un angolo del giardino, una delle minipiscine di nuova generazione può essere l’alleata ideale.

Le minipiscine create negli ultimi anni sono dotate di sistemi di illuminazione interni, in grado di rischiarare ogni notte e fare di ogni piccola piscina il luogo attorno al quale poter organizzare un elegante party a tema. Inoltre, queste piscine dispongono di sistemi di pulizia automatici che provvedono periodicamente alla cura delle acque della piscina, così da offrire ad ogni padrone di casa la certezza di avere sempre a disposizione una piscina perfettamente igienizzata in cui potersi immergere e in cui poter nuotare con i propri ospiti.

Per chi sia, invece, alla ricerca di una piscina più intima e accogliente, le piscine idromassaggio sono adatte alle coppie più romantiche. Le piscine idromassaggio possono ospitare fino a sei persone, per una comoda serata in coppia o per un party con gli amici più intimi. Se amate farvi coccolare dalle bolle di una piscina con acqua calda e cercate un po’ di relax, le piscine idromassaggio saranno la scelta adatta.

La piscina: un lusso o un qualcosa per tutti?

Oggigiorno sono moltissime le case che hanno una piscina. Le piscine però non sempre devono essere considerate come un lusso o un qualcosa di molto caro, bensì come un bellissimo strumento di relax in tantissime forme. Non sempre però è facile scegliere la giusta piscina, sia perché non si conosce l’intera gamma di piscine disponibili, sia perché a volte non si ha lo spazio adeguato.

Non solo piscine molto grandi, la misura non sempre è un problema

Quando si decide di acquistare una piscina, bisogna innanzitutto controllare quanto spazio si ha a disposizione. Se si ha poco spazio, non bisogna però scoraggiarsi in quanto esistono anche piscine molto piccole. Bisognerà anche decidere l’ubicazione della piscina. Da qualche tempo infatti esistono anche piscine, sebbene relativamente piccole, che vengono poste al chiuso, all’interno di una stanza.

Piscine classiche, riscaldate e jacuzzi: cosa scegliere?

Le piscine sono davvero tantissime, e possono essere accessoriate con tantissimi optional. Le piscine interrate all’aperto sono sempre dotate di scaletta e può essere anche installato un trampolino. Quando invece la vasca è più piccola, si può scegliere se farla interrare all’esterno o meno. Le vasche interrate, più piccole, hanno le stesse caratteristiche di quelle grandi; al contrario le vasche piccole non interrate sono un po’ diverse.

Mini piscine esterne ed interne

Le mini piscine, così chiamate proprio perché hanno una dimensione ridotta, possono essere sistemate sia all’interno che all’esterno. Le piscine interne sono solitamente usate sia in inverno che in estate, quindi devono essere dotate di riscaldamento dell’acqua e magari anche di vasca idromassaggio, visto che il loro uso principale sarà il relax. Quando invece si sceglie una piscina esterna, si presume che si usi solo nella bella stagione quindi non sarà necessario il riscaldamento dell’acqua.

Mini piscine anche per il balcone…

E per concludere, negli ultimi anni, si stanno diffondendo anche delle piccolissime piscine che addirittura possono essere sistemate sul balcone, per rilassarsi e combattere la calura estiva. Per questo si può tranquillamente dire che una piscina o una mini piscina sono davvero per tutti!

piscinaPiscine e minipiscine: divertimento assicurato
Chi ha la fortuna di poter usufruire di uno spazio esterno potrà prendere in considerazione l’idea di abbellire il proprio giardino con una piscina, elemento sicuramente di grande impatto sia che essa sia del tipo interrato o fuori terra. Per non parlare poi del piacere di poter fare un tuffo rinfrescante nelle calde giornate estive o ancora godersi la calma rilassante dell’acqua. Di piscine ne esistono di tutti le dimensioni e per tutti i gusti, anche in versione ridotta -le cosiddette minipiscine- che si potranno adattare a tutte le esigenze. Perché ormai le piscine non sono solo un lusso per pochi, ma grazie a tecnologie di costruzione e materiali all’avanguardia sono alla portata di tutti.
Piscine interrate per chi ama l’estetica
Come già accennato le piscine possono essere sia interrate che poste fuori terra. Le prime sono sicuramente più gradevoli a livello estetico ma richiedono lavori più lunghi e una manutenzione particolare. Sul mercato si trovano vari tipi di piscine interrate realizzate con materiali differenti. Esistono infatti piscine in cemento armato, sicuramente più resistenti e personalizzabili a livello di rivestimento ma richiedono una manutenzione più complicata. Ci sono poi le piscine in vetroresina, meno costose ma anche meno resistenti, ed infine quelle in acciaio che sono resistenti ma allo stesso tempo estremamente modulabili a seconda del proprio gusto.
O fuori terra per chi vuole più praticità
Per chi invece vuole optare per una soluzione più comoda e pratica e che possa essere anche smontata può scegliere le piscine fuori terra. Le più comuni sono forse le piscine in pvc gonfiabile, utilizzate soprattutto se si hanno bambini piccoli. Sempre in pvc sono le piscine che hanno all’interno della loro struttura un rinforzo in placche d’acciaio; queste sono di solito le piscine più grandi quasi equiparabili a quelle interrate. Infine chi ama un tocco di eleganza che non passa inosservata non potrà fare a meno di una piscina fuori terra in legno, di grande impatto visivo.
Minipiscine per un grande relax
Infine, per chi non ha spazi molto ampi o ha esigenze particolari, esistono le minipiscine. Piscina a tutti gli effetti ma in dimensioni ridotte, sono in genere in vetroresina e possono essere sia interrate che fuori terra. E spesso anche degli usi particolari, come ad esempio le minipiscine idromassaggio, sempre più diffuse in Italia, che permettono di coniugare la bellezza di una piscina con momenti di vero relax.

piscini-minipiscine-05Avete voglia di immergervi in una minipiscina davvero pregiata? Allora non potrete fare a meno di scegliere Wish di Hafro!

Wish di Hafro riesce a soddisfare qualunque esigenza quando si tratta di soluzioni outdoor: difatti, con questa meravigliosa piscina da esterni riuscirete a godere di una seduta di benessere, senza recarvi all’interno di un centro spa. Wish, di dimensioni 214X214X90 centimetri, si presenta con un design davvero avvolgente ed è dotata di idrogetti per l’hidrokinesi terapia ed il massaggio cervicale.

Non dimentichiamo, inoltre, che per una maggiore igiene potrete fare affidamento sul sistema di disinfezione automatico che permette di mantenere l’acqua sempre ben pulita ed igienizzata.

Questa minipiscina può ospitare fino ad un massimo di 4 persone più una seduta lunga ed è illuminata con una luce subacquea ed una luce esterna. Insieme a questa minipiscina viene fornita una scaletta che faciliterà l’ingresso all’interno della stessa.

Melody Laurino

Con un po’ di attenzione ed accortezza, non sarà impossibile notare come le piscine fuori terra stiano diventando un’abitudine anche da parte di ditte appaltatrici che si occupano di realizzare strutture per hotel, centri benessere ed addirittura privati.

Prima di tutto, va decisamente sfatato il mito che le piscine fuori terra non raggiungono nemmeno per idea lo stile “chiccoso” di quelle classiche e scavate: falso.

L’immaginario comune della piscina fuori terra vede queste strutture come dei teloni di plastica assemblati alla meno peggio nei giardini di periferia: ancora falso.
Queste immagini sembrano uscite da pagine (stereotipate e piene di luoghi comuni) di banalissime riviste di arredamento di nicchia.

A tutti gli effetti, le piscine fuori terra sono il massimo risultato possibile in fatto di comodità in quanto a specchi d’acqua.

Inoltre, tecnicamente, sono vere e proprie strutture idrostatiche, reperibili in acciaio o in legno, e soprattutto non necessitano di autorizzazioni e concessioni edilizie come accade ritualmente per le normali piscine scavate.

E’ vero che il prezzo delle piscine fuori terra è minore su una base di linea generale, ma solo se si considerano i modelli basic-line.

Infatti, gli esemplari più complessi e desumibilmente più confortevoli, raggiungo prezzi anche molto elevati e che non temono paragoni ma che giustificano in piena la lavorazione che li ha accompagnati durante le fasi di progettazione e messa a punto.

Una cosa rimane da capire: come mai le piscine fuori terra siano considerate dai fricchettoni di questo mondo, come figlie di un Dio minore.